• Casa delle Agriculture Tullia e Gino

RIFORESTAZIONE E SPECULAZIONE NELLA PENULTIMA GIORNATA NOTTE VERDE

COSPE ONLUS LANCIA LA CAMPAGNA INTERNAZIONALE “AMAzzonia”.

FOCUS SUI RISCHI DI SPECULAZIONE RELATIVI ALLA RIFORESTAZIONE ANCHE NEL SALENTO.

CONCERTO DI RACHELE ANDRIOLI E CORO A CORO

LUNEDÌ 30 AGOSTO, dalle h 20, CASTIGLIONE D’OTRANTO (LECCE)


C’è chi lo ha definito “il populismo degli alberi”: il grande tema della riforestazione, urgenza per il Salento, fa il paio con quello dei rischi di speculazione finanziaria legati ai meccanismi di finanziamento delle operazioni di rimboschimento. Piantumare ad ogni costo, ma in che modo? A spese di chi? E chi ci guadagna? Da dove provengono i grandi capitali che finanziano la riforestazione? E quale spazio hanno le comunità locali che non vogliono attingere ai crediti carbonio e dunque ai soldi delle multinazionali?

Domande e risposte animeranno la quarta giornata della Notte Verde di Castiglione d’Otranto. L’appuntamento è per lunedì 30 agosto nell’area Trice (via Depressa, davanti al Mulino di Comunità), dove il decennale della festa, patrocinata dal Comune di Andrano, si chiuderà domani 31 agosto con la transumanza (qui il programma completo: https://www.casadelleagriculturetulliaegino.com/post/il-programma-della-notte-verde-x-edizione).

«Quella che dovrebbe essere la più grande opera pubblica sul nostro territorio, la riforestazione - spiegano da Casa delle Agriculture, nelle sue articolazioni di associazione e cooperativa - sta per trasformarsi, ancora una volta, in occasione di guadagno per grandi potentati economici. Riteniamo opportuno accendere i fari su questo tema delicatissimo e insidioso. Abbandono, disseccamenti di ulivi e incendi hanno reso l’intero Salento lo scenario perfetto per quelle che sono le azioni economiche previste dalla Comunità Europea per il contrasto al cambiamento climatico: riforestare e incentivare gli impianti di energia alternative (agro-fotovoltaico, eolico), il vero affare degli anni a venire. Mentre si tentano azioni virtuose dal basso e le amministrazioni locali iniziano a mettersi in moto, la finanza fossile e i grandi privati si stanno già muovendo con azioni speculative che potrebbero generare una nuova “colonizzazione”». Sia durante i parlamenti rurali del pomeriggio che con il dialogo serale si tenterà di comprendere come agire in questa complessità e quali alternative bisogna valutare per non cedere ad un eventuale ricatto economico-paesaggistico.

La serata inizia alle 20:15 con il Lancio della campagna nazionale AMAzzonia di COSPE Onlus. Alle 21:15, il dialogo Riforestazione, finanza e greenwashing: quale spazio per le comunità? con Monica Frassoni, Presidente European Alliance to Save Energy e già europarlamentare dei Verdi; Stefano Vergine, giornalista de Il Fatto Quotidiano, autore di inchieste sul tema. In collegamento ci saranno Raoul Romano, Ricercatore presso il Centro di Ricerca Politiche e Bioeconomia - Osservatorio Foreste del CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria) e Massimiliano Sanfilippo, esperto di gestione degli ecosistemi forestali tropicali. Coordina Ada Martella, giornalista. A seguire, la proiezione del cortometraggio “Canto e Controcanto” (10’) della regista Bruna Rotunno, realizzato per e prodotto da Manu Manu Riforesta! con il contributo di Gabriele Corrado (ballerino solista della Scala), Redi Hasa, Rachele Andrioli e Fabrizio Saccomanno.

Alle 22:30, il concerto live di Rachele Andrioli e Coro_a_Coro, laboratorio di canto polifonico in continua evoluzione per donne che amano cantare. Si attraversano musiche popolari e d’autore dal mondo, si scopre la forza terapeutica del canto. In un’epoca caratterizzata da timore, incertezza ed apatia, Coro_a_ Coro vuole essere un piccolo argine con il quale la musica costruisce ponti, accoglie, lenisce: è un impasto al femminile di voci, cultura e svago.


Rachele Andrioli e Coro a Coro

Previsto anche un piccolo mercatino agricolo e si potrà cenare, dalle 19.30, nello spazio de “Il pane e le rose”. Per dialoghi e spettacoli, accesso al teatro di paglia con green pass fino ad esaurimento dei 300 posti a sedere, info: 388/4412129. Fuori dall’area delimitata, è richiesta la certificazione per eventuali controlli a campione da parte delle forze dell’ordine.


COSPE Onlus lancia dalla Notte Verde la campagna internazionale AMAzzonia

Parte dalla Notte Verde la campagna internazionale “AMAzzonia” di COSPE Onlus, associazione che lavora in 25 Paesi del mondo con circa 70 progetti di sviluppo equo e sostenibile e per il rispetto dei diritti umani, la pace e la giustizia tra i popoli. Da anni, COSPE è al fianco delle comunità amazzoniche con progetti di tutela e gestione sostenibile dei territori, di promozione di economie rigeneratrici della “foresta viva” basate sull’uso di prodotti non legnosi, di difesa dei diritti delle comunità e di promozione del ruolo delle donne. In quei territori, però, a seguito della pandemia, sono aumentate le aggressioni da parte dei grandi predatori (piantatori, allevatori, cercatori d’oro e di petrolio) con il risultato che l’area deforestata nel marzo 2021 è aumentatadel 216% rispettoa marzo 2020, l’incremento più alto degli ultimi dieci anni. La campagna AMAzzonia, dunque, nasce per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica, ma soprattutto per sostenere i popoli custodi attraverso iniziative concrete. Per questo, COSPE si impegna nel mettere in piedi collaborazioni con parchi e aree protette italiane, rappresentative del nostro patrimonio di foreste e biodiversità. Organizzare visite e camminate guidate permetterà di far conoscere il valore e le caratteristiche dei nostri boschi e foreste,le minacce di cui sono oggetto, le storie delle comunità che le abitanoe che ne custodiscono e ne utilizzano in modo responsabile il patrimonio, favorendo lo scambio con le comunità dei territori amazzonici legati alla campagna.

Il lancio di AMAzzonia vedrà presenti Giorgio Menchini, presidente; Eleonora Migno, vicepresidente; Mario Spezia, pres. associazione “Il Carpino” e responsabile Fondo Alto Borago (Verona). In collegamento da Manaus (Brasile) ci saranno lo scrittore Angelo Ferracuti e il fotografo Giovanni Marozzini per il progetto “Amalasunta, una barca per una scuola in Amazzonia”: partiranno per un viaggio in barca per arrivare alle sorgenti del Rio Vaupés (Colombia), dopo duemila chilometri di navigazione, per raccontare i popoli nativi, alcuni dei quali in via di estinzione. Un viaggio che COSPE sostiene e che aiuterà a dare voce e volti ai protagonisti della campagna i popoli della foresta. Da Bogotà (Colombia), invece, si collegherà Roberto Bensi, responsabile del progetto con la comunità amazzonica "Ukumari Kankhe" con cui da anni il COSPE lavora. Per promuovere una maggiore consapevolezza, sarà anche presentato il Manifestoper il cambiamento degli stili di vita alimentari per modificare il proprio modo di consumare il cibo, dando così il proprio contributo alla lotta contro la deforestazione e per la riduzione di CO2. Per diffondere queste linee guida e con l’obiettivo di condividerle maggiormente, saranno organizzate cene-evento sui territori con il coinvolgimento di associazioni, impresee reti locali e con un menù selezionato di prodotti stagionali dell’area, frutto delle filiere agro-ecologiche. Inoltre, è prevista una lotteria di Natale per l’AMAzzonia, con premi selezionati per il loro valore ecologico e sociale. COSPE invita associazioni, istituzioni, persone che condividono la stessa visione e lo stesso impegno ad aderirealla campagna AMAzzonia, a partecipare con azioni concretee a sostenere le comunitàamazzoniche impegnate nella lotta in difesa della foresta (Visita la pagina della campagna: https://www.cospe.org/partecipa/campagne/amazzonia/).


Gli eventi collaterali

Anche nella sua penultima giornata, la Notte Verde inizia già alle 6.30 con “Risveglio agricolo”, la piantumazione dell’orto presso il Vivaio dell’Inclusione Luigi Russo dove si procederà alla raccolta, pulitura ed essiccazione dei peperoni Vardaceli (su prenotazione: 328/5469804). Dalle 8:15 alle 9:15, stesso luogo, "Ricaricarsi di energia": yoga tra gli ulivi con il maestro Aldo Colluto (su prenotazione: 328/7360408). Dalle 8 alle 10, “L’Alba dei paesi” fa tappa a Marittima per la colazione con fichi d'India biotipo salentino (varietà sanguigna, sulfarina e bianca), raccolti all'alba da Roberto De Giorgi, vivaista ed esperto di frutti minori. Segue visita animata nel centro storico in collaborazione con Pro Loco (su prenotazione: 328/7360408). La sezione “Attraversamenti” prevede, dalle 7 alle 9, escursioni a cavallo con Cavalieri del Salento (su prenotazione: 380/5850268), dalle 10:30 alle 13.00 trekking nel canalone Acquaviva con COSPE e Parco Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase (su prenotazione: 328/7360408). Nella mattinata e nel pomeriggio, esperienze in kayak dalla cala Acquaviva a Marina di Andrano e dalle 17 alle 19.30 bike tour, entrambi con "Salento Verticale" (minimo 6 partecipanti, su prenotazione: 348/3062231).

Dalle 17.15 alle 19.15, presso il Vivaio dell’Inclusione Luigi Russo, Parole terra terra: laboratorio di scrittura creativa ed espressione teatrale per bambini dai 6 ai 12 anni con Stefania Semeraro, oppure "Di segni con divisi", Laboratorio per adolescenti, giovani e migranti a cura di Ruggero Asnago e Elena Campa (info: 329/4066530).

Nel centro storico, ultimo giorno di “Parlamenti rurali”: dalle ore 17.15 fino alle 19.15, focus group gestiti da esperti facilitatori sui temi “Accesso alla terra per superare frammentazione e latifondo” e “Riforestare, azioni inderogabili e resistenza alle speculazioni” (su prenotazione: 320/8379571). Intanto, i muri di Castiglione d’Otranto continueranno ad accogliere le due mostre di arte pubblica. “Paradossi dell’abbondanza” è il lavoro di Marzia Migliora esposto sulle facciate del Mulino di Comunità e della cappella di Santa Maria Maddalena, in area Trice. Per i vicoli del centro storico, invece, si snoda A Cielo Aperto, “Per fare un tavolo. Arte e territorio”, a cura di Bianco-Valente e Pasquale Campanella, evento di “Comunità Resilienti” a cura di Alessandro Melis, Padiglione Italia alla 17esima Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.


I servizi per una festa inclusiva e accessibile

La Notte Verde si conferma festa inclusiva e accessibile a persone con disabilità, anziani con difficoltà motoria, bambini e ragazzi autistici, neomamme e donne incinte. A loro sono riservati servizi aggiuntivi: parcheggio riservato a ridosso dell’area Trice (su prenotazione al num. 388/4412129); servizi igienici dedicati presso il mulino di comunità; spazio nursery e fasciatoio presso il mulino di comunità; interprete lis per sordi durante tutti i dialoghi serali dal 27 al 30 agosto, con possibilità di seguirli in presenza (fino a esaurimento posti) e in diretta sulla pagina Fb Casa delle Agriculture Tullia e Gino; menù braille per ciechi redatto e donato da Centro Italiano Tiflotecnico di Lecce; servizio “zero coda” per accesso ai varchi di controllo green pass e per area ristorazione “Il Pane e le Rose”; esperienze psicomotorie funzionali in acqua: il 27 e 31 agosto, dalle 8 alle 13, presso Swim-Liberi di Nuotare, primo lido accessibile su scogliera in Puglia (prenotazioni: 380/5850268); disponibilità di sedia job trekking, la “bicicletta joelette”, per la transumanza del 31 agosto (su prenotazione al num. 388/4412129); pedane in legno per labbattimento di alcune barriere architettoniche presenti in paese; adozione del decalogo per rendere la festa inclusiva anche per i bambini e ragazzi autistici attraverso semplici accortezze.

La Notte Verde è un evento a cura di Casa delle Agriculture Tullia e Gino Odv e soc.agr.coop. Casa delle Agriculture, con il patrocinio del Comune di Andrano e in collaborazione con Confederacy of Villages, Parco Regionale Otranto-S. Maria di Leuca, Fondazione Girolomoni, COSPE Onlus, Csv Salento, Riabitare l’Italia, Gus, Leggere tra due mari, Terra Nuova, Free Home University, collettivo M.E.D.U.S.E., Ruralization, Coppula Tisa, Città Fertile, Manu Manu Riforesta, Abitare i Paduli, Salento Km0, Auser Ponte Andrano-Castiglione, Cavalieri del Salento, Mtb Tricase, Salento Verticale, 18° Meridiano, Associazione Marina Serra, Pro Loco Andrano, Swim Liberi di Nuotare, Pro Loco Diso, Fabbricare Armonie, Mondoradio.

Info: Tiziana Colluto, pres. Casa delle Agriculture Tullia e Gino

tel. 348/5649772, mail ass.casadelleagriculture@gmail.com, online www.casadelleagriculturetulliaegino.com, fb Casa delle AgriCulture - Tullia e Gino - Castiglione D'Otranto, inst casadelleagriculture


144 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti