• Casa delle Agriculture Tullia e Gino

UNA MAREA DI LIBRI NEL SALENTO CHE RESISTE (IV edizione)


Dai dannati della terra al G8 di Genova

Lotte, Carcere, Abusi in divisa, Reti solidali.


Riprende quest’anno, dopo un anno di stop forzato a causa della pandemia, l’evento “Una Marea di Libri nel Salento che Resiste”.

Ideato dall’associazione Bianca Guidetti Serra e dal Movimento No Tap e realizzato con la collaborazione di una rete di associazioni salentine, si prefigge - attraverso la presentazione di libri, mostre, fotografiche e pittoriche, musica, dossier, documentari e film - di porre l’attenzione sulla violenza di quel modello estrattivista che sempre più sta aggredendo i territori e minando il tessuto sociale.

Al centro dell’attenzione di quest’anno abbiamo deciso di porre due tematiche:

La condizione carceraria, con particolare attenzione all’ondata di proteste che due anni fa hanno attraversato i penitenziari italiani, innescate dalla paura dei contagi di Covid-19 e dalle misure che per decreto appesantivano condizioni di prigionia già insopportabili da prima.

Proteste che hanno lasciato sul campo 13 detenuti morti, a Bologna, a Rieti e soprattutto al Sant’Anna di Modena.

Sarà l’occasione per incontrare quanti, tra associazioni e collettivi (Ex Opg “Je so pazz”, Rosa Dei Venti, CCP Melpignano, Associazione Yairaiha onlus, Comitato “Verità e giustizia per la strage del Sant’Anna”-MO-), operano con progetti e attività a sostegno dei detenuti.

Durante questa prima giornata del 20 maggio, dedicata al ricordo di Sante Notarnicola a un anno dalla sua scomparsa, verranno presentati:

· Fumetto “La voce degli Invisibili” frutto del progetto, dell’Ex Opg “Je so pazz”, di volontariato carcerario di Napoli presso il padiglione Genova della Casa Circondariale di Poggioreale.

· Dossier “E’ inutile che vivi fuori se muori dentro” - il 2° Dossier del Comitato Verità Giustizia per la strage di S. Anna, un denso e ricco lavoro di controinformazione sui gravi eventi consumatisi nel marzo 2020 nel carcere di Modena.

· Libro “Carcere e Covid” di Sandra Berardi - La pandemia ha fatto esplodere tutte le contraddizioni del carcere, ne ha svelato il suo carico di violenza quotidiana. Un’emergenza sanitaria, fatta passare per un’emergenza mafia, è il pretesto per introdurre modifiche che rendono il carcere ancora più disumano


· Proiezione docufilm “Lettere Dal Carcere” - Le voci dei detenuti e dei loro familiari raccolte per testimoniare la vita all’interno delle carceri durante i primo periodo di pandemia. - prod. Ass. Bianca Guidetti Serra. Regia Baba Paradiso


· Musica con gli Arditi del Coro e l’esibizione acustica dei GANG, storico gruppo italiano di folk e combat rock.

Il secondo tema che verrà affrontato sarà quello della repressione dei movimenti.

Lo faremo ricordando i venti anni dal G8 di Genova e ripercorrendo, attraverso le testimonianze di Supporto Legale, Movimento No TAV e Prison Break Project, i tre giorni di quel 2001 e gli anni che seguirono. Anni segnati anche dai processi e dall’accanimento giudiziario (ancora non concluso) contro chi volle porsi contro un sistema di sfruttamento, distruzione del pianeta e guerra, che ancora adesso ci troviamo a fronteggiare.


Insieme ai nostri ospiti appronteremo una tavola rotonda in cui associazioni, collettivi o singoli saranno chiamati a partecipare e condividere le proprie esperienze.

A seguire:

· Docufilm - “In Campo Nemico - la storia di SupportoLegale in un documentario” - 20 anni di impegno politico processuale e solidale. L’incontro con il regista Fabio Bianchini e gli attivisti di SupportoLegale. - Ad aprire le proiezioni un "Piccolo compendio sulle 3 giornate di Genova ad uso delle nuove generazioni".

· Musica con R&D Vibes e il contributo acustico di Mino De Santis.

Per i due giorni dell’evento sarà presente la Mostra Collettiva “(IN)Visibili” (le opere sono state donate dagli artisti per contribuire alla cassa di resistenza per le spese processuali del Movimento No TAP)


Movimento No Tap – Associazione Bianca Guidetti Serra – LINK Coordinamento Universitario (LE) – UDU Unione degli Universitari (LE) – Friday for Future (LE) – Casa del Popolo “Silvia Picci” (LE) – Circolo Arci ZEI (LE) – Circolo Arci “Biblioteca di Sarajevo (Maglie - LE) – Koiné Laboratori Urbani (Melendugno) – Edizioni BePress (Lecce) - Comitato “Terra e Libertà” (Martano – LE) - Casa delle Agriculture “Tullia e Gino (Castiglione – LE) – APS “Ngracalati” (Borgagne – LE) – Salento Km 0 – Rete di lotte “Raggia Tarantina” (TA) – Associazione “Mujmune” (Leverano – LE) – Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti (TA) – Centro di Cultura Popolare (Melpignano – LE) – R&D Vibes – Collettivo “Rosa dei Venti” – Stanati Resistenti (Melendugno – LE).

22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti