top of page
  • Immagine del redattoreCasa delle Agriculture Tullia e Gino

Preludio 29 Agosto: Massimo Zamboni, ex CCCP presenta "Bestiario Selvatico"

Sarà Massimo Zamboni ad aprire la prima giornata dei preludi alla Notte Verde. Sul palco di Piazza della Libertà, a Castiglione, presenterà il suo ultimo lavoro "Bestiario Selvatico" (La Nave di Teseo) in un dialogo con Francesco Minonne, direttore scientifico del Parco Otranto- S.M. Leuca e Bosco di Tricase. Seguirà alle ore 22.30 uno spettacolo di narrazione teatrale e musica di Zamboni e Luca Zannotti.

“Gli esseri umani hanno vissuto da sempre fianco a fianco con gli animali. Con alcuni, addirittura, conviviamo da millenni. Al contrario, da quando la nostra società si è fatta più cittadina e industriale, abbiamo quasi perso il contatto con quelli che chiamiamo selvatici. Della loro presenza, anche quando frequentiamo gli stessi spazi, spesso nemmeno ci accorgiamo. Il mondo che popolano, però, è anche il nostro e l'influenza dell'uomo sull'ambiente che lo circonda ha portato a cambiamenti enormi, anche per quegli animali che, all'uomo, sfuggono. Anche nel nostro territorio possiamo trovare innumerevoli animali alloctoni, ossia intrusi, inseritisi più o meno a forza in un ambiente che non era il loro con conseguenze diverse e imprevedibili sull'ecosistema, ma anche sull'economia di interi paesi e regioni. Oltre a questo sperimentiamo con sempre maggior evidenza una serie di ritorni inaspettati. Animali selvatici che ritenevamo scomparsi per sempre dalle nostre parti sono tornati ad abitarle, approfittando dello spopolamento delle zone montane e rurali o adattandosi ai nuovi contesti.

In "Bestiario selvatico" Massimo Zamboni va alla ricerca di questi animali e degli uomini che con loro hanno a che fare. Li osserva e li racconta, aiutato dai disegni di Stefano Schiaparelli, con la passione del naturalista, l'occhio attento dell'artista e la penna del grande scrittore, trasformando le loro storie in una metafora del nostro vivere”.

Zamboni è considerato uno dei padri del punk rock e del rock alternativo italiani. E' inoltre musicista, cantautore e scrittore. E' stato chitarrista e compositore dei CCCP prima e dei CSI poi.Tra i suoi libri, Emilia parabolica. Qua una volta era tutto mare (2002); Il mio primo dopoguerra. Cronache sulle macerie: Berlino Ovest, Beirut, Mostar (2005); Nessuna voce dentro. Un’estate a Berlino Ovest (2017); La trionferà (2021) e, insieme a Giovanni Lindo Ferretti, Il libretto rozzo di CCCP e CSI (2022).


210 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page