• Casa delle Agriculture Tullia e Gino

I parlamenti rurali della Notte Verde '22

Evoluzione dell’edizione 2021, che ha comportato l’analisi approfondita di quattro temi (recupero acqua, frammentazione fondiaria, riforestazione senza il ricorso ai crediti carbonio, spopolamento), quest’anno i “Parlamenti rurali” sono incentrati, in particolare, su uno di quei temi: “Piantiamo boschi”. Si tratta di sessioni gratuite di approfondimento e confronto, coordinate scientificamente dal Parco regionale Costa Otranto- S.M. di Leuca - Bosco di Tricase, per capire come creare ex novo un bosco e mantenerlo, anche tenendo conto del clima sempre più siccitoso e della sostenibilità economica futura, costruendo un argine ad incendi e desertificazione ma anche all’utilizzo di crediti carbonio per riforestare.


Qui il programma:


29 agosto, h 17.45-20, Corte del forno (1° vico don Sturzo)

con Fabio Ippolito, DISTEBA- Università del Salento: “Esperienze di rinaturalizzazione nel Salento”;

Antonio Longo, consulente Arif: “Dai vivai forestali alla terra, le specie per gli imboschimenti”;

Gabriele Stasi, fondatore di “Stasì” (Ruffano), e Alberto Fachechi, responsabile del progetto “Le officinali del Salento” (Marittima): Nuove filiere economiche alimentari ed erboristiche dall’agroforestazione.


30 agosto, h 17.45-20, Corte del forno (1° vico don Sturzo)

con Leonardo Beccarisi, ecologo vegetale: “La gestione del patrimonio forestale antico e recente”;

Giuseppe Colangelo, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”: “Gli alberi e i boschi sulla soglia di casa. Ragioni e prospettive per la gestione del verde in ambito urbano”;

Cosimo Rolli, Le Fattizze- Agricampeggio e percorsi sensoriali (Nardò), e Ezio Del Gottardo, docente di Pedagogia sociale UniSalento e coordinatore scientifico di AgriBimbi- centro educativo psicopedagogico in natura: Nuove filiere economiche multifunzionali dai boschi.

Info e iscrizioni: 348/5649772

172 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti