• Casa delle Agriculture Tullia e Gino

Il cibo e la terra come leve di antimafia sociale

In questa settimana, il nostro progetto "E' fatto giorno" fa il suo debutto nell' IISS Polo Tecnico Mediterraneo "Aldo Moro" di Santa Cesarea Terme. Siamo fortemente convinti del fatto che la cultura del cibo, legata alla cura della terra, possa essere un importante strumento di elevazione dei giovani e delle comunità e una grande leva di antimafia sociale in contesti a rischio. Ecco perché in "E' fatto giorno" è partner strategica una delle scuole più rappresentative del nostro territorio: fino a maggio accoglierà un percorso multilivello, fatto di laboratori di panificazione naturale, cucina etica, miscelazione con erbe spontanee, storytelling, ma anche di incontri con realtà virtuose ed esperti del fenomeno mafioso. Un cammino che vedrà anche rafforzare il ponte con un'altra regione, l'Emilia Romagna, attraverso la collaborazione con l'Ipsar Veronelli di Casalecchio di Reno-Valsamoggia.

Partiamo con un laboratorio delle relazioni con la nostra Cooperativa Casa delle Agriculture, un doppio laboratorio di panificazione con il panettiere Andrea Cirolla del forno SetteCroste di Galatina, un doppio

laboratorio sul riconoscimento e sull'uso delle erbe spontanee con Elia Calò de "Il giardino sotto il naso", un laboratorio di cucina etica con lo chef Roberto Colluto.

E poi due incontri con ospiti di enorme autorevolezza, per due temi di importanza cruciale: Carla Durante e Guglielmo Cataldi.

Conoscere serve dunque a comprendere, a formare coscienza collettiva e a puntellare la responsabilità individuale, a prevenire.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti